martedì 27 luglio 2010

Grazie Michael Clacson

In attesa di poter vergare un post di una qualche sugosa sostanza (impossibilitato in ciò da un incipiente morbo di Parkinson), pubblico questo splendido e commovente video-necrologio dedicato alla memoria del fu Michael Clacson, notorio child molester attenzionato dalla polizia.



[Video segnalatoci da Mentecatt Hunter]

lunedì 19 luglio 2010

Lapsus freudiani

Ed ora vorremmo passare in rassegna alcuni fra i più allarmanti lapsus freudiani dei nostri capipopolo. Precisando che con lapsus freudiani intendiamo quelle dichiarazioni involontarie che rivelano verità normalmente tenute nascoste, le quali emergono, non censurate, in momenti in cui s'abbassa il livello d'autocontrollo.

Berlusconi ha dato vita a centinaia di "Tangentopoli" nella questione degli appalti a L'Aquila.


Berlusconi ha speso uno sproposito di quattrini per comprarsi i giudici.



Dell'Utri, condannato per mafia, è mafioso.

Marcello Dell'Utri ammette di essere mafioso from Redmond Barry on Vimeo.

martedì 13 luglio 2010

iPhone 4: Il futuro è adesso!

Così i supertecnici della Apple hanno rivoluzionato il mondo delle telecomunicazioni. Intuizioni semplici ma geniali, che ci portano sempre più vicini alla perfezione assoluta, ai traguardi definitivi dell'evoluzione scientifica umana.




[Video segnalatoci dal
Fraudolento Hippie]

giovedì 8 luglio 2010

Caso Claps



martedì 6 luglio 2010

Silvião do Brazil


L'ormai onnipotente, onniscente, onnipresente ed onnivoro Sylvio Berlusconi è sempre più scatenato. Da quando è separato, e da quando ha capito che alla messa gli danno lo stesso l'ostia (anche se s'è appena fatto fare un pompino da una monaca di clausura attraverso l'abbaino, tramite il quale queste sante interagiscono col mondo) non ha più freni inibitori.
A San Paolo del Brasile, ha raccontato ai convenuti alla sua visita:

«Sapete, ormai ho una certa età, e inizio a dimenticarmi le cose.

Stamattina ad esempio volevo farmi una ciulatina con una cameriera dell'albergo e questa mi ha risposto: "ma presidente, l'abbiamo già fatto un'ora fa!". Vedete che scherzi fa la memoria?».

Dev'essere lo specchio dei tempi. I costumi sono mutati e i vecchi viziacci di una volta (toccare le ragazzine, molestare gli infanti, evadere il fisco, attraversare gli incroci col rosso, andare a puttane minorenni, tradire la moglie, mettersi le dita nel naso) non sono più da nascondere ipocritamente, ma da mostrare orgogliosamente, come gloriosi vessilli.
E quindi: orsù, liberiamoci tutti, cari lettori, da queste vecchie ipoteche facciatiste.
Io, dal canto mio, da buon cattolico, continuerò a votarlo.


P.S. Molti di voi (i più maliziosi) si saranno chiesti: "ma se non ha tempo di andar a deporre in tribunale, ha tempo di andare a troie in Brasile?". A ciò non possiamo dar risposta. Per ora.


[Nella foto: Sylvio Berlusconi nel film "A qualcuno piace calvo"]