lunedì 28 giugno 2010

PULP MUPPETS

Quando Quentin Tarantella incontra i Muppets.

sabato 26 giugno 2010

Tommaso FiglioDelCazzo frulla anche l'iPhone 4

Natualmente la saga dei frullati deve continuare.
Questa volta Tom Dickson fa anche una piccola parodia per prendere in giro gli ingegneri della Mela Bacata che si sbronzano e dimenticano i prototipi nei pub.


Ormai Apple produce nuovi modelli dei suoi prodotti soltanto per vedere Dickson che li frulla.

martedì 22 giugno 2010

Speriamo che l'Italia non vinca i mondiali

Nur Italien Nicht from Redmond Barry on Vimeo.



«Non importa un cacchio chi vince la Coppa. Basta che non sia l'Italia, che non sia l'Italia di nuovo!»
E' questo il tormentone tedesco dei mondiali 2010. Una grande presa per il culo che un gruppo di comici d'Alemagna hanno confezionato per portare scalogna alla nazionale più neghittosa, opportunista e perdigiorno di tutto il campionato del mondo.
Certamente il loro stile è molto trash (ed è solo per questo che un argomento calcistico oggi ha trovato spazio nel nostro blog altamente antisportivo), ma il contenuto della denunzia è assai veritiero: la nazionale italiana è una torma di negletti che si trascinano a fatica sul campo, sfruttando ogni occasione buona per far meno sforzo possibile, che riescono a malapena a pareggiare con squadre di non-professionisti come la Nuova Zelanda (che verrebbe tranquillamente sconfitta da qualsiasi formazione di serie C, come il Ravenna, il Portogruaro o la Sambenedettese).

P.S. Come è melodico ed eufonico il tedesco: sembra che facciano i gargarismi con la soda caustica.


[Video segnalatoci dal Fraudolento Hippie]

lunedì 7 giugno 2010

Tom Dickson frulla l'iPad

Vista l'uscita di questo ammenicolo in Italia, vorrei sottoporre alla vostra attenzione un video di Tom Dickson (Tommaso Figliodelcazzo), in cui frulla il celebre Apple iPad. Ce la farà?

martedì 1 giugno 2010

Voglia di evasione

Questa sera Sylvio Berlusconi ha telefonato in diretta alla trasmissione Ballarò. Ha accusato di bugiarderia mezzo studio televisivo (la metà che non è nel suo libro paga), poiché ivi si diceva che lui avesse giustificato l'evasione fiscale. A tal riguardo ha fermamente detto di non aver mai dato il proprio beneplacito agli evasori e all'evasione fiscale.

Bene.

Nel video possiamo vedere uno squallido imitatore del Berlusconi che mette in scena il proclama incriminato, così da far piombare una pletora di aspre quanto ingiustificate critiche sul primo ministro, qui mascalzonamente imitato.