lunedì 30 giugno 2008

ChikiChiki

Ogni estate che si rispetti ha bisogno dei suoi tormentoni musicali. L'anno scorso era Sole Sole Solange, quest'anno sarà -tra i tanti che vi imporremo- il Chiki Chiki. Un ballo latinoamericano veramente suadente ed irresistibile, da ballare con tutti gli amici, o con delle belle ragazze incontrate in spiaggia, oppure comodamente in casa con i parenti e i vostri cari nonni.
Non riuscirete più a smetter di ballare.

venerdì 27 giugno 2008

Dediche ad un gas nobile (AGGIORNATO)

Ho pensato di fare 3 dediche alla mia cara Giulia del Fossatone.
Sono da guardare una dopo l'altra altrimenti non si riesce ad assaporarne il senso.





BORELLO HOTEL


Quattro ragazzi di strada. Belli e dannati. Sporchi, cattivi e anche molto incazzati. Direttamente dalla profonda periferia romagnola, dove la vita è pura sopravvivenza, dove o uccidi o vieni ucciso. La loro musica ha dentro tutta questa rabbia, tutta la crudezza di un'esistenza vissuta all'estremo. Sono gli idoli assoluti dei teenagers. Sono l'ultima trasgressione del Rock. Loro sono i Borello Hotel.

lunedì 23 giugno 2008

Odio e pace

Finalmente abbiamo un video che dimostra in maniera lampante, l'esistenza di Dio.
Del Dio che progetta la frontiera e costruisce la ferrovia.
L'uomo fino ad ora ha cercato di dimostrarlo facendo riferimento ai dogmi...ora è diverso, c'è una spiegazione scientifica di tutto questo.
Dopo aver visto questo video mi è ripresa la voglia di vivere,di giocare a ramino e fischiare alle donne.

sabato 21 giugno 2008

This reminds me of a joke

Questo video è tratto da Desperado, un film di Robert Rodriguez del 1995.



Ah, a proposito..
se dovete ordinare una birra in Messico ricordatevi di chiedere sempre la Chango, è in assoluto la migliore.

giovedì 19 giugno 2008

Pillole di teologia

C'è un nuovo e temutissimo predicatore in città.
Molti di voi avranno seguito dal vivo i suoi lunghi ed interessantissimi monologhi e per chi non l'avesse fatto propongo qui alcuni dei suoi interventi più significativi.
Vedrete con i vostri occhi che la sua cultura non conosce limiti e sa benissimo come riscaldare gli animi della gente.
Finalmente un paladino della giustizia che lotta con lealtà contro la corruzione di questo mondo dove i valori,quelli importanti, non esistono più.
Chiedo a tutti voi il più assoluto silenzio durante la visione.

mercoledì 18 giugno 2008

ZOMBI 2

Zombi 2, di Lucio Fulci, è uno dei suoi più grandi acclamati capolavori, per il quale fu definito "poeta della crudeltà".
Il film si apre con la canna di un revolver che spara su di un corpo imbacuccato, avvolto da un telo bianco di cotone. Il colpo è diretto al cranio, e ne fuoriescono le cervella.
Poi, volo pindarico, una barca giunge a New York, con uno zombi come unico membro dell'equipaggio.
Per spiegare tale mistero un giornalista spelacchiato e la figlia del proprietario della barca, disperso, si recano in un isola caraibica, Matul, dove il di lei padre era in villeggiatura. Qui scopriranno quali misteri accadono: voodoo, magia nera, e soprattutto zombi.
Magistrale la scena in cui una scheggia di legno perfora lentamente l'occhio di una ragazza, inquadrato in primissimo piano.
Notevoli gli effetti speciali, con zombi iperrealistici che risorgono dall'humus, cosparsi di vermi, lombrichi e marcescenze varie.
Alla fine i due protagonisti riescono a fuggire, ma si scopre che New York, nel frattempo, è stata invasa del virus contagioso dello "zombismo", portato dallo zombi dell'inizio sulla barca.


Questo è il trailer americano, che dura quanto il film stesso e ne svela tutta la trama:

lunedì 16 giugno 2008

The Smylie Family

I vecchi coniugi Smylie per tutta la vita non avevano voluto figli, considerando i bambini maledizioni del diavolo. Tuttavia a 77 anni, volendo mettere insieme un trio canoro, ma deficitando del terzo elemento, decisero di adottare un figlio. Il ragazzo era un orfanello afro-indo-giamaicano con problemi psicologici, ma per i due Smylie andava anche troppo bene. Gli diedero dei vestiti uguali ai loro e divennero, con la benedizione di dIO, la Smylie Family. In questa foto li vediamo felici e sorridenti.

giovedì 12 giugno 2008

Trailer marci

Questi sono due film che vorrei tanto vedere. Peccato che non siano mai stati realizzati e che nessun cinema, in Italia, li trasmetterebbe. Peccato!

The dead won't die





Jesus Rises

lunedì 9 giugno 2008

Lega Italiana Difesa Campoduni (LIDC)

Ultimamente ne sono successe di tutti i colori ad uno dei nostri blog più amati di sempre...
Sto parlando,senza ombra di dubbio, del blog di Campoduni.
Ultimamente dopo aver sventato l'attacco di un gruppo di famosi Hacker, il nostro caro blog era ritornato allo splendore di sempre fino a quando un gruppo bellicoso di estremisti ha minacciato per l'ennesima volta la sua esistenza.
Per chi fosse all'oscuro della grave situazione può leggere la pagina incriminata.
C'è stato molto scompiglio e non si fa altro che parlare di questa cosa...
Per mantenere l'ordine sono nate tante associazioni per la difesa di Campoduni,le più importanti sono senza dubbio LIDC o Campoduni Defence Initiative (CDI).
Vi prego di firmare la petizione.

Napoleone fece il suo capolavoro a Waterloo

Luca Luciani è un top manager della Telecom Italia. Uno di quelli che guadagna milioni di euri solo ad incitare il personale con una pacca sulla spalla. Ad una riunione, per motivare i suoi impiegati e sottoposti, ennarrò -degno della facondia di Demostene o di Cicerone- la battaglia campale di Napoleone a Waterloo, e dello splendido successo ch'egli ottenne con la sola tenacia e la forza di volontà.



P.S. Non ha la faccia incazzata. Se guardate le sue foto noterete che ce l'ha sempre così.
P.P.S. Ah, mi dicono dalla redazione che Napoleone ha perso a Waterloo.

venerdì 6 giugno 2008

RAMBO

Ogni tanto, nei momenti di crisi, la storia deve fare i conti con i propri valori ed i propri eroi. Certuni vengono demitizzati, demistificati, o addirittura demonizzati. Altri, invece, si riappropriano della loro grandezza, e viene loro aperta la strada per l'eternità. Questo è Rambo.

mercoledì 4 giugno 2008

Grand Hotel Excelsior

Per chi ha vissuto negli anni ottanta o nell'epoca ad essi susseguente, questo film è un mito e un'ossessione, poiché è stato trasmesso in televisione, dal 1982, quasi 850 volte. Ad un certo punto era divenuto impossibile cercare di non vederlo, e molti, come me, hanno desisitito. Questa è una delle scene più belle: un tango tra Celentano e il Mago di Segrate.